Intelligenza Artificiale: investimenti triplicati entro il 2022

Secondo un report di IDC, società internazionale specializzata in analisi di mercato e consulenza nel settore informatico, all’interno del settore Industria 4.0, nei prossimi anni sarà sempre più trainante il ruolo di Intelligenza Artificiale, Machine Learning e Cognitive Computing. Queste nuove tecnologie saranno infatti sempre più utilizzate dalle aziende nei processi operativi e decisionali.
Per questo si prevede un enorme incremento degli investimenti in questi settori: se nel 2018 in tutto il mondo le aziende hanno investito 24 miliardi, l’analisi di IDC stima che in soli 4 anni questi investimenti potrebbero addirittura triplicare, toccando quota 78 miliardi nel 2022.

Sono previsioni che non fanno altro che confermare gli attuali trend di crescita del settore, che solo in Europa quest’anno ha registrato una crescita del 48% rispetto al 2017.
Trend confermato anche da parte delle aziende italiane, che hanno visto crescere di circa il 31% rispetto al 2017 le spese per l’intelligenza artificiale, attestate su 17 milioni di euro nel 2018 e con una stima di 25 milioni per il 2019.
Secondo il report, a trarre maggiori benefici dalle evoluzioni di questo mercato saranno naturalmente i settori Informatica & Telecomunicazioni, Operation Management e Product Development.

Chi investirà di più in Europa, sempre secondo IDC, sarà il settore bancario e quello del retail, i quali potranno sfruttare questa tecnologia per offrire servizi sempre più performanti nel customer service, utilizzando bot e assistenti virtuali sempre più efficienti, fornendo servizi sempre più precisi e tempestivi e al tempo stesso riuscendo ad abbattere i costi.
L’automazione della gestione dei dati attraverso sistemi di AI e Machine Learning, sarà quindi sempre più utilizzata e potrà creare nei prossimi anni processi aziendali innovativi e soprattutto nuovi modelli di business, anche considerando che queste tecnologie possiedono ancora enormi margini di miglioramento a livello tecnologico ed applicativo.

Leave a Reply